lunedì 8 febbraio 2010

arancino e i suoi derivati

La passione per il cibo è qualcosa che ho da sempre, come scrivevo quando ho inaugurato questo blog, da ragazzina è iniziata la passione per la preparazione del cibo guardando le trasmissioni di Wilma De Angelis su TMC, certo adesso ci sembrano datate ma allora era l'unica che cucinava in tv ed io ne ero affascinata.
Ma oltre a mangiare si beve, e mio marito ha la passione per i liquori, per farli, oltre che poi per berli assieme ;o). E così nel tempo si è specializzato in un liquore all'alloro spettacolare, in uno alla salvia che non ha pari e, quest'estate anche in quello al basilico. Di recente gli hanno portato delle arance direttamente dalla Sicilia e oltre a mangiarcele come fossero dei dolci ho pensato di farne un liquore.

Ingredienti:
500 gr alcool 95°
250 gr zucchero
4 arance
3 chiodi di garofano
1 stecca di vaniglia
500 gr acqua

Lavare le arance e grattare la buccia senza la parte bianca. Mettere l'alcool e la buccia grattata in un contenitore a chiusura ermetica (io ho usato un bottiglione di vino conservato appositamente) e lasciare tutto in infusione per 5 giorni agitando il contenitore tutti i giorni.
Contemporaneamente spremere il succo delle arance unendolo all'acqua ed allo zucchero, chiudere il tutto in un altro contenitore (o bottiglione) e lasciar riposare per 5 giorni.
Passati i fatidici 5 giorni travasare la preparazione alcoolica, filtrando le bucce grattate, in quella di acqua/zucchero e succo d'arancia, e lascir riposare per altri 5 giorni unendoci i chiodi di garofano e la stecca di vaniglia. Passato il tempo filtrare il tutto attraverso un filtro di carta, imbottigliate e conservare in luogo fresco e buio per 2 mesi. Consumare direi fresco di frigo...
Ieri mattina abbiamo terminato la preparazione del liquore e, nella fase di imbottigliamento, è avanzata una tazzina, che farci? Mica potevo berlo lì per lì. Nel frattempo stavo preparando un bel coscio di maiale al forno, senza alcun condimento, solo un un po' di vino per sgrassarlo. A fine cottura mi ritrovavo una gran quantità di fondo cottura, molto grasso. Ho provveduto a sgrassarlo mettendolo in frigo (il grasso si solidifica ed è più semplice toglierlo), l'ho riscaldato, aggiunto 4/5 cucchiaiate di maizena e la tazzina di preparato per il liquore all'arancia, ho lasciato bollire a fuoco basso per una mezz'oretta e poi ho servito col cosciotto di maiale tagliato a fette, è piaciuta ;o)

1 commento:

  1. Ciao :)

    Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

    Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

    Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

    Raccolta ricette di cucina


    Spero di averti incuriosita. :P

    Ti auguro buona giornata,

    elena.

    RispondiElimina